Orata

LE SPECIE DI PESCE, MOLLUSCHI E ALTRI "PRODOTTI" > Orata

 
Orata - GAC
Nome scientifico
Sparus aurata
Famiglia
Sparidae
Ordine
Perciformes
 


Orata

È un pesce dal corpo ovale, elevato e depresso, con un capo convesso e la mandibola leggermente più breve della mascella superiore.
Sulla parte anteriore di ciascuna mascella sono presenti 4-6 denti caniniformi seguiti da 3-5 denti molariformi superiori e 3-4 inferiori.
Il nome deriva dalla presenza della fascia dorata molto evidente sul margine superiore del capo.
Particolare è anche la presenza di una macchia rossastra in prossimità dell’opercolo. La colorazione del dorso è grigio chiara, i fianchi sono argentei con strisce brune e giallastre alternate.
È una specie eurialina, cioè in grado di tollerare le variazioni di salinità, infatti la troviamo sia su fondali sabbiosi, su praterie di Posidonia, in lagune e in prossimità dei porti. Può raggiungere profondità di circa 100 m.
L’orata è una specie ermafrodita proterandrica: nasce come maschio e dopo due anni subisce una trasformazione diventando femmina.
Si nutre di molluschi e crostacei, come muscoli e paguri.
È una specie che viene soprattutto allevata in acque marine e salmastre, nelle valli, in apposite vasche e in mare aperto. È considerata uno dei pesci di maggior pregio sul mercato. Le sue carni sode, delicate e sono apprezzate per il sapore e per il fatto di aver pochissime lische.
L’orata ha un sapore diverso in relazione all’ambiente dove è vissuta e all’alimentazione.

 

Orata - Extra 2
Orata - Extra 3

Pesca

Viene pescata in mare con reti da posta, reti a strascico, palangari e lenze. Da riva viene insidiata con la pesca dagli scogli o dal surfcasting

Dimensioni

Può superare i 5 Kg di peso e arrivare ad una lunghezza massima di 70 cm; può vivere fino a 20 anni

L’orata migra all’inizio della primavera dalle zone lagunari per rimanervi fino all’inizio dell’inverno, per poi tornare in mare per il periodo della riproduzione. I giovani, soprattutto in estate, vivono in gruppo nelle praterie di Posidonia e lungo le coste rocciose, mentre gli adulti cacciano isolati.

Condividi questo contenuto attraverso i social network oppure inviando il link con una mail!
 
 
Questo sito utilizza i cookies: proseguendo nella navigazione acconsenti al loro utilizzo.   Informativa Chiudi